Kinesio Taping

Taping- Studio Delos

TAPING

I Fisioterapisti dello Studio Delos sono specializzati in riabilitazione sportiva. Il nostro centro fisioterapico infatti, si pone come punto di riferimento per diverse società sportive di calcio maschile e femminile, pallavolo e tennis.
A tutti i nostri atleti, alla fisioterapia manuale e fisica, associamo kinesio taping (TNM) e riabilitazione sportiva in palestra. Allo Studio Delos il kinesio taping viene utilizzato soprattutto per alleviare il dolore derivato da contratture e tensioni muscolari, e nella cura di piccoli edemi ed ematomi sottocutanei, tendiniti, artrosi cervicale, fastidi causati dal tunnel carpale, ecc. Gli ambiti di applicazione sono molteplici. L’ utilizzo del taping è consigliato soprattutto per chi fa attività sportiva a livello professionale, ma questa tipologia di trattamento sta trovando sempre più spazio anche tra chi pratica attività sportiva amatoriale e per la cura di patologie di altro genere.

Il taping neuromuscolare è attualmente particolarmente in voga nell’ambito della medicina sportiva (capita spesso di vedere calciatori o atleti che portano dei nastri colorati su alcune parti del corpo; gli appassionati di calcio ricorderanno sicuramente le bende sulla schiena di Balotelli ben visibili dopo che il calciatore si tolse la maglietta come segno di esultanza dopo il gol alla Germania). Si tratta, essenzialmente, di una tecnica correttiva meccanica e/o sensoriale che si pone come scopo quello di favorire una migliore circolazione sia a livello sanguigno sia a livello linfatico nella zona che deve essere trattata.

A differenza delle altre tecniche, quella del taping neuromuscolare permette libertà di movimenti sia a livello muscolare sia a livello articolare; ciò consentirebbe l’attivazione delle difese corporee aumentando le capacità autoriparative di nervi e muscoli.

Le bende utilizzate per il taping neuromuscolare sono nastri di cotone 100% elasticizzato generalmente disponibili in tre colori: carne, blu e fucsia. Le bende in questione sono elastiche in lunghezza, ma non in larghezza (la benda può allungarsi del 40% in più rispetto alla lunghezza originale, una percentuale che simula le capacità di estensione della pelle; un tape di 10 cm può quindi allungarsi fino ad arrivare a 14 cm). Il tape può assumere varie forme e può adattarsi molto bene alla superficie cutanea adattandosi alle sue circonvoluzioni.

Le bende utilizzate per il taping non contengono sostanze medicinali, aderiscono alla pelle grazie a un collante acrilico totalmente anallergico, consentono la traspirazione e la permeabilità. Possono essere portate per un periodo di tempo che va dai 3 ai 7 giorni. Essendo costituite di materiale resistente all’acqua e al calore è possibile lavarsi senza il timore che il bendaggio venga rovinato. Il taping neuromuscolare esplica le sue funzioni a vari livelli (cutaneo, muscolare , articolare e linfatico). A livello della cute agirebbe riducendo il dolore e l’eccessiva sensibilità della stessa; a livello muscolare il bendaggio avrebbe funzioni di sostegno e di variazione della funzione muscolare che, a seconda di come sarà stata effettuata l’applicazione, sarà inibitoria o facilitatoria. Praticamente, a seconda del grado di tensione, della forma usata e in base alla direzione della tensione, il taping sortirà effetti inibenti o facilitanti, drenanti e analgesici.

A livello linfatico il taping, grazie all’elasticità del nastro, crea un certo spazio nella zona sottostante per cui, durante i movimenti, si ha un riduzione di pressione sotto la benda e un aumento della pressione nelle aree tra un nastro e l’altro; ciò dovrebbe facilitare il drenaggio e attivare un flusso linfatico verso l’area dove la pressione è stata alleggerita.

A livello articolare, infine, il taping agirebbe risolvendo il disallineamento provocato da spasmi muscolari anomali o legati a retrazioni dei muscoli. Da ciò deriverebbe una normalizzazione del tono muscolare e delle tensioni miofasciali con conseguente miglioramento dell’ampiezza dei movimenti.

Il taping neuromuscolare viene generalmente indicato per trattare processi infiammatori, rigidità delle articolazioni, affaticamento muscolare e postumi di infortunio.

La tecnica ha quattro principali effetti fisiologici:
1. Corregge la funzione muscolare.
2. Aumenta la circolazione del sangue.
3. Riduce il dolore.
4. Assiste nella correzione di allineamento l’articolazione.

kinesio-taping-studio-delos-napolikinesio-taping2-studio-delos-napoli.jpg

kinesio-taping3-studio-delos-napoli.jpgkinesio-taping4-studio-delos-napoli.jpg

FacebookCondividi